Mare Magnum Nostrum

    qwatz – contemporary art platform è partner culturale del progetto Mare Magnum Nostrum: un progetto dell’artista Gea Casolaro a cura di Leonardo Regano, promosso dalla Direzione Regionale Musei dell’Emilia-Romagna in collaborazione con Hulu – Split e realizzato grazie al sostegno di Italian Council (VIII edizione, 2020), programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo.

    Il progetto ha l’obiettivo di realizzare un’opera partecipata sul tema del Mediterraneo. L’opera vuole riprodurre i diversi punti di vista di quest’area geografica – culturali e politici – grazie all’interazione con le diverse realtà intorno: persone, comunità.

    L’opera partecipativa è una grande opera in progress, e si svilupperà in un arco temporale di circa un anno arricchendosi grazia e varie tappe.

    La prima si svolgerà dal 12 al 26 novembre 2020, nella Torre Sud-Est del Palazzo di Diocleziano a Spalato (Croazia), sede di esposizioni temporanee, in collaborazione con Hulu – Split. Qui verrà presentata un’installazione ambientale che riproduce il Mediterraneo, disegnato e “reinterpretato” dalle fotografie delle persone invitate a partecipare: l’artista chiede la collaborazione del pubblico per creare un archivio fotografico del Mediterraneo, con foto di vacanze, paesaggi, cronaca, rituali, partenze, scattate in qualsiasi epoca. Queste immagini saranno utilizzate all’interno dell’installazione in corrispondenza dei tratti di costa rappresentati nelle foto. Più in particolare, la composizione delle coste attraverso le fotografie reinterpreta in chiave contemporanea il concetto di mosaico: partecipato, condiviso, realizzato attraverso una molteplicità di sguardi. Ogni persona, ogni paese, ogni piccolo spazio di mare è infatti una tessera di questo enorme mosaico che, con le sue diversità e concordanze, arriverà a creare una nuova rappresentazione corale del nostro Mare “comune”.

    L’installazione è realizzata in dialogo con un gruppo di studentesse dell’Accademia di Belle Arti di Spalato Tihana Felić, Sandra Kapitanović, Kristina Tokić, Nora Gabrić, e grazie alla partecipazione del Fotoklub Split (archivio fotografico croato)

    Chiunque voglia partecipare alla costruzione dell’opera è invitato caricare le proprie fotografie raffiguranti il Mediterraneo e le sue coste attraverso una call to action nella sezione apposita sul sito del progetto indicando il luogo e l’anno in cui è stata scattata la foto (anche orientativamente), e aggiungendo un’emozione o un pensiero ad essa collegata. Per maggiori info: maremagnumnostrum.art.

    Per maggiori informazioni:

    Ufficio stampa
    Sara Zolla | Ufficio stampa e comunicazione
    [email protected]

    [email protected]
    www.maremagnumnostrum.art

    Social media
    Facebook Mare Magnum Nostrum
    Instagram mare_magnum_nostrum
    Official hashtag: #maremagnumnostrum

    Social media Italian Council
    Facebook @CreativitaContemporanea
    Instagram @creativita_contemporanea
    Hashtag: #MIBACT #CreativitaContemporanea #ItalianCouncil #ContemporaryItalianArt

    Mare Magnum Nostrum è un progetto di Gea Casolaro, a cura di Leonardo Regano, vincitore dell’ottava edizione di Italian Council, ​programma di promozione dell’arte contemporanea italiana nel mondo della Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

    ___
    IMMAGINE: ©Terasia Panagrosso_ISTANBUL_porto_2012

     

    Premi INVIO per cercare o ESC per chiudere